logo Fotografia
  • 05 Giu, 2016
  • 2015-2016, CITTADINI ATTIVI E PARTECIPI, GIOVANI COMPETENTI

Descrizione Progetto

INCONTRI DI FOTOGRAFIA/MOSTRA/CONCORSO FOTOGRAFICO.

I corso si propone di fornire ai ragazzi le basi della fotografia, con nozioni sui dettagli teorici e pratici a partire dalla struttura della fotocamera, l'inquadratura, la composizione, l'uso della luce, il bilanciamento del bianco. Al corso teorico si alterneranno uscite sul territorio.

Il progetto prevede l'indizione di un concorso fotografico rivolto ai ragazzi delle scuole medie della città. Gli scatti migliori parteciperanno all'allestimento di una mostra-evento, presso la Sala dell'Acqua del Bim dal 18 al 22 gennaio 2015.

La mostra vedrà esposte le fotografie scattate dai convittori, e sarà allestita, curata, e gestita dagli stessi ragazzi.

Allo stesso tempo, nella sala espositiva, troveranno posto i lavori artigianali realizzati dai ragazzi.

Per l'inaugurazione è prevista l'esibizione della band del convitto.

Macroarea:

Competenze disciplinari - Educazione alla partecipazione sociale

Valutazione del Bisogno:

Nell'ambito dell'evento mostra/concorso fotografico, si impartiranno delle lezioni base di tecnica fotografica per promuovere un buon risultato

Destinatari:

Convittori e convittrici.

Numero di partecipanti:

Min. 5 – max 50

Obiettivi formativi:

  • Acquisizione delle capacità tecniche e sviluppo della sensibilità fotografica.
  • Apprendere le nozioni base della comunicazione visiva; 

Obiettivi educativi:

Sensibilizzazione all'arte fotografica e collaborazione del gruppo di lavoro

Educare I ragazzi all'equilibrio e alla meticolosità che una buona fotografia richiede, è utile alla formazione dell'individuo. 

Risultati attesi:

interesse, curiosità ed elaborazione di buoni prodotti finali.

Risorse strutturali coinvolte nella realizzazione del progetto:

Un'aula da individuare in base al numero dei partecipanti. Filo di nylon per l'allestimento, carta patinata lucida ed eventualmente stampante.

1

  • Docenti

    Educatrice Antonella Famà (interna)

Elaborati

logo Sport e benessere
  • 05 Giu, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI CONSAPEVOLI

Descrizione Progetto

L’attività ha lo scopo di favorire la socializzazione dei ragazzi attraverso momenti di svago, relax e effettivo allenamento in varie attività ludico sportive:

  • acquaticità e nuoto libero presso la piscina di Sondrio
  • aerobica e balli latinoamenricani per le convittrici
  • uscita con le ciaspole
  • corso di arrampicata
  • attività di rafting
  • uscita in bici sul sentiero Valtellina 

Macroarea:

Educazione alla salute (benessere)

Valutazione del Bisogno:

  • attività mirate allo star bene insieme e fare attività fisica.
  • necessità di trascorrere proficuamente per il benessere psicofisico le ore serali in convitto con attività di sport in gruppo.
  • adeguata preparazione in vista delle Convittiadi

Destinatari:

Convittori e convittrici.

Numero di partecipanti:

Min. 10 – max 30

Obiettivi formativi:

  • Benessere e allenamento
  • Scoprire e vivere consapevolmente la propria corporeità
  • sviluppare e consolidare le capacità di coordinazione;
  • prendere coscienza del proprio corpo in equilibrio e in movimento;
  • Acquisire le tecniche sportive e un adeguato livello di preparazione fisica 

Obiettivi educativi:

Le attività ludico-sportive oltre ad avere una funzione di socializzazione e di aggregazione del gruppo, costituiscono l’occasione di relax e di svago per gli alunni, sviluppando le loro qualità fisiche, la conoscenza del proprio corpo e la valutazione di possibilità e limiti. Educazione ambientale per le attività di avviamento all'attività fisica all'aria aperta.

 

1

  • Docenti

    Educatori Raffaella Moroni, Vittorio Nani, Stefania Cappuzzello, Rallo Francesca, Paganella Alfredo, Giorgio Giordani, Vincenzo Schiantarelli e Silvio Mevio. (interni)

Elaborati

logo Giornalino
  • 05 Giu, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI COMPETENTI

Descrizione Progetto

Si è pensato di dare vita a un magazine, con rubriche fisse e intercambiabili di numero in numero che sviluppino articoli brevi e dal taglio attuale su: musica, attualità, cultura giovanile, storia e sport, con rilievo a ritagli sugli eventi organizzati dal Convitto.

L’educatrice coordinerà una redazione fissa, composta da un nucleo di convittori e convittrici ,e coinvolgerà di volta in volta molti altri ragazzi nella compilazione di articoli specifici. Le riunioni di redazione serviranno a impostare la struttura del magazine, la veste grafica e le scelte degli argomenti, con un occhio alla teoria della comunicazione giornalistica e alla comunicazione visiva.

Il lavoro si snoderà in

  • incontri di redazione
  • stesura articoli
  • correzione bozze
  • revisione
  • impaginazione
  • composizione grafica
  • approvazione menabò
  • stampa

Macroarea:

Competenze disciplinari

Valutazione del Bisogno:

Necessità di coinvolgere i ragazzi in una attività impegnativa e utile alla loro formazione. Far loro impiegare le ore serali in convitto in una attività programmate con scadenze e responsabilità.

Destinatari:

Convittori e convittrici.

Numero di partecipanti:

Min. 3 – max 30

Obiettivi formativi:

Capire l’importanza dell’informazione e gli strumenti e i metodi per la conduzione di una redazione giornalistica, e comprendere le dinamiche della comunicazione e del linguaggio specifico della comunicazione giornalistica e visiva.

Obiettivi educativi:

Il progetto intende migliorare le capacità comunicative dei ragazzi, e promuove il saper stare assieme e collaborare coi propri compagni per un obiettivo comune. Insegna a scambiarsi opinioni e comparare diverse soluzioni per trovare la migliore. Migliorare i rapporti tra i convittori, saper lavorare in team, responsabilizzare sugli impegni da rispettare (tempi di realizzazione e consegna degli articoli).

Risultati attesi:

impegno e attenzione allo sviluppo del progetto. Realizzazione di un buon prodotto editoriale.

Risorse strutturali coinvolte nella realizzazione del progetto:

Stampante a colori, carta.

1

  • Docenti

    Educatrice Antonella Famà (interna)

Elaborati

logo Artigianato in Convitto
  • 05 Giu, 2016
  • 2015-2016, CITTADINI ATTIVI E PARTECIPI, GIOVANI COMPETENTI

Descrizione Progetto

Artigianato in Convitto (manipolazione pasta sintetica, corso di intaglio del legno, corso di decoupage).

Il laboratorio artigianale vedrà la produzione di oggetti in pasta sintetica, decorazione con la tecnica del decoupage, intaglio e intarsio del legno e visita alla fiera dell’Artigianato di Milano. I convittori e le convittrici realizzeranno manufatti artigianali destinati alla mostra-mercato solidale.

Macroarea:

Competenza disciplinare: educazione alla partecipazione sociale

Valutazione del Bisogno:

Far acquisire tecniche di abilità manuale e manipolazione strumenti, e creare coesione del gruppo nelle ore serali in convitto.

Destinatari:

Convittori e convittrici.

Numero di partecipanti:

Min. 10 – max 50

Obiettivi formativi:

Realizzazione oggetti in pasta di Fimo. Acquisizione delle tecnihe di intaglio e intarsio del legno. Apprendimento della tecnica del decoupage.

Obiettivi educativi:

Impastare, manipolare, intagliare il legno o decorare creano distensione e forniscono elementi di confronto e di comunicazione. Inoltre migliorano la coordinazione e stimolano la creatività incentivando l'autonomia. Si auspica inoltre di migliorare i rapporti tra i convittori, creare sintonia, partecipazione e coesione del gruppo.

Sensibilizzazione al tema della solidarietà e dell'impegno sociale.

Risultati attesi:

Partecipazione attiva all'apprendimento e produzione di manufatti.

Risorse strutturali coinvolte nella realizzazione del progetto:

Un'aula da individuare in base al numero dei partecipanti, forno elettrico per la cottura della pasta sintetica.

1

  • Docenti

    Educatrice Antonella Famà

Elaborati
Video
immagini:

logo Cineforum
  • 05 Giu, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI CONSAPEVOLI

Descrizione Progetto

Il progetto prevede la struttura classica del cineforum, che postpone incontri formativi e dibattiti alla visione di un film. Nato dall’idea di divulgare e commentare film d’autore, o a temi attuali e con serate a tema, il progetto sarà un’occasione di dibattito tra i ragazzi e un’occasione di confrontarsi con i temi di volta in volta proposti.

Macroarea:

Educazione alla salute (benessere)

Valutazione del Bisogno:

Si rende necessario portare al confronto e al dialogo i ragazzi, che spesso a quest’età non riescono sempre a confrontarsi con profitto coi loro coetanei e creare coesione del gruppo nelle ore serali in convitto.

Destinatari:

Convittori e convittrici.

Numero di partecipanti:

Min. 10 – max 30

Obiettivi formativi:

Acquisire una buona capacità di analisi critica e di sintesi; affrontare con serietà e interesse vari temi legati al mondo dell’attualità o di relazione sociale; conoscere e commentare filmografia importante e di formazione.

Obiettivi educativi:

Dimostrare sicurezza e partecipazione ad una discussione; Riuscire ad esprimersi in pubblico e acquisire la capacità di relazionare; Approfondire la capacità di riflessione e interiorizzazione; Gestire e comunicare attraverso il linguaggio le proprie idee e convinzioni; Saper lavorare in gruppo.

Risultati attesi:

Animazione di dibattiti costruttivi come momenti di crescita personale .

Risorse strutturali coinvolte nella realizzazione del progetto:

Sala video con proiettore, pc e tv con lettore dvd.

1

  • Docenti

    Educatrice Antonella Famà (interna)

Elaborati

logo La danza come messaggio sociale
  • 11 Mag, 2016
  • 2015-2016, CITTADINI ATTIVI E PARTECIPI

Descrizione Progetto

Balliamo sulle note di “Breack the chain” contro la violenza sulle donne.

Il progetto prevede alcune lezioni ( 2/3) nelle classi parallele 3^A e 3^B ( gruppo alunne )  per l’apprendimento della coreografia della danza “Breack the chain” e 1 o 2 lezioni per le riprese in esterno e in altri luoghi della scuola ( condotte da altri alunni nei compiti di  tecnici delle riprese e fotografi). Sono previste inoltre un numero di circa 6/8 ore per il montaggio video (da parte di alunni con competenze digitali).

Macroarea:

Educazione alla partecipazione sociale

Valutazione del Bisogno:

Rendere l'adolescente cosciente della propria corporeità, sia come disponibilità e padronanza motoria, sia come capacità relazionale. Essere protagonisti attivi di un messaggio sociale attraverso la gestualità. Utilizzare competenze digitali per la realizzazione di un prodotto visivo.

Destinatari:

Le alunne delle classi 3^A e 3^B e alcuni alunni con competenze tecnologico-informatiche.

Numero di partecipanti:

15/20

Obiettivi formativi:

Promuovere attività di implementazione dell’Offerta formativa per una formazione il più possibile integrale dello studente. Promuovere lo spirito di appartenenza al proprio Istituto. Conoscere il tema sociale inerente la violenza sulle donne e la Campagna “1 Billion rising” che utilizza la danza “Breack the chain”, creata sulla canzone di Thena Clark, per lanciare un messaggio di lotta contro la violenza sulle donne e che prevede di danzare in tutte le piazze del mondo alla stessa ora, il giorno 14 febbraio.

Obiettivi educativi:

  • Svolgere attività motorie adeguandosi ai diversi contesti ed esprimere le azioni attraverso la gestualità 
  • Utilizzare le proprie conoscenze e abilità e gli stimoli percettivi per realizzare in modo idoneo ed efficace una performance motoria.
  • Integrarsi nel gruppo rispettando le regole
  • Accettare e rispettare tutti i compagni
  • Controllare la propria emotività e motricità
  • Essere protagonisti attivi di un messaggio sociale attraverso la gestualità
  • Saper collaborare ad un progetto comune nei diversi ruoli: ballerino, riprese video, montaggio filmato

Risultati attesi:

Realizzazione di un video sulla problematica della violenza sulle donne, utilizzando la danza come messaggio sociale.

Risorse strutturali coinvolte nella realizzazione del progetto:

Palestra scolastica e altri luoghi interni ed esterni alla scuola, registratore e casse di amplificazione, macchina fotografica, videocamera, computer.

Guarda tutti i video

1

  • Docenti

    Docente di Scienze Motorie Zecca Patrizia

Elaborati
Video
immagini:

logo Educazione all'affettività
  • 17 Mar, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI CONSAPEVOLI

Descrizione Progetto

Macroarea:

Educazione alla salute e al benessere

Valutazione del Bisogno:

L'adolescenza è una fase dello sviluppo connessa all'acquisizione di una identità adulta e alla sperimentazione di un ruolo sessuale; è collegata all'acquisizione di conoscenze, apprendimenti e consapevolezze molto importanti per il futuro della persona adulta. Nel corso di questa transizione l'adolescente va incontro ad importanti cambiamenti corporei, mentali, relazionali e sociali. L'adolescente, infatti attraversa una fase evolutiva che lo impegnerà per alcuni anni in un cruciale lavoro di integrazione a più livelli e la sintonizzazione corpo-mente ne rappresenta uno dei più pregnanti. In questa fase i ragazzi/e cercano il rispecchiamento e la solidarietà dei pari, ma contemporaneamente hanno bisogno di adulti competenti e discreti che sappiano dialogare su temi troppo spesso non discussi con persone competenti e comunque adulti.

Destinatari:

Alunni delle classi seconde.

Obiettivi formativi:

Promozione della responsabilità delle scelte.

Prevenzione delle gravidanze precoci e/o indesiderate.

Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

Prevenzione dellInterruzione Volontaria della gravidanza, in particolar modo nelle minorenni.

Prevenzione della discriminazione e della violenza in genere.

1


Elaborati

logo Dalle olive all'olio di montagna
  • 17 Mar, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI COMPETENTI

Descrizione Progetto

Il progetto prevede che gli alunni delle classi 3D e 5A partecipino in maniera attiva alla fase di raccolta, informandoli dei rischi connessi alla raccolta, dell'uso delle attrezzature e facendo in campo lezione di prevenzione infortunistica. Prima della raccolta si procede con un primo esame visivo alla verifica della maturazione, analizzando le caratteristiche del frutto.

Macroarea:

Area tecnica

Valutazione del Bisogno:

Si intende proporre un progetto che coinvolga gli studenti in attività tecnico/pratiche al fine di avvicinarli sempre più al mondo lavorativo. Infatti l'elemento caratterizzante della didattica sperimentale proposta è quello di una stretta correlazione tra la scuola e le attività caratteristiche dell'impresa agricola, in quanto l'attività didattica curriculare prevista sarà approfondita con esperienze pratiche sul campo.

Destinatari:

Alunni delle classi 3D e 5A.

Numero di partecipanti:

36 alunni

Obiettivi educativi

Acquisire le manualità necessarie alla raccolta delle olive destinate alla produzione di olio D.O.P: dunque soggette alle limitazioni del Disciplinare ( raccolta effettuata in maniera rigorosamente manuale selezionando le olive e mantenendo integre le drupe).

Risultati attesi:

Acquisizione delle competenze necessarie per la gestione in autonomia dell'intera fase di raccolta.

1


Elaborati

logo Spirito solidaristico e rispetto delle regole
  • 17 Mar, 2016
  • 2015-2016, GIOVANI CONSAPEVOLI

Descrizione Progetto

 

Macroarea:

Educazione alla legalità

Valutazione del Bisogno:

Educare al rispetto delle regole. La scuola non rappresenta solo il luogo dove si trasmette la conoscenza, ma è anche il luogo dove si apprende il rispetto delle regole del viivere civile e dove si è chiamati al confronto con gli altri.E' attraverso il rispetto  delle regole e delle norme che passa la socializzazione dell'individuo ed il ragazzo si prepara all'inserimento nel mondo adulto.

Destinatari:

Classi del biennio.

Obiettivi formativi:

Acquisire la consapevolezza dell'importanza del rispetto delle regole; comprendere quali siano i valori fondamentali su cui si basa la nostra Costituzione; trasmettere e diffondere  il rispetto di sé e degli altri.

Obiettivi educativi:

Conoscere le norme giuridiche; conoscere le fonti del diritto.

1


Elaborati

logo Tutoring
  • 17 Mar, 2016
  • 2015-2016, CITTADINI ATTIVI E PARTECIPI

Descrizione Progetto

Macroarea:

Educazione all'inclusione

Valutazione del Bisogno:

Per gli alunni con BES si evidenzia la necessità di essere seguiti in modo individualizzato in alcune fasi dell'apprendimento; questo non sempre è possibile in quanto diversi ragazzi con disabilità, a causa della scarsità di risorse, possono contare sulla presenza del docente di sostegno per un numero ridotto di ore, mentre i ragazzi con DSA o altre problematiche non hanno diritto al sostegno. Il progetto si propone quindi di rispondere a questa necessità avviando un'attività di tutoring in cui alcuni alunni (detti tutor) aiuteranno nell'apprendimento alunni in difficoltà (detti tutee).

Destinatari:

Alunni con bisogni educativi speciali e altri alunni della scuola scelti come tutor

Numero partecipanti:

Da valutare in base alle necessità

Obiettivi formativi:

Per l'alunno tutor:

- mettere alla prova, organizzare e consolidare le proprie conoscenzee competenze

- potenziare la memoria e la comunicazione del pensiero

- aumentare la propria consapevolezza

Per l'alunno tutee:

- Iniziare a colmare le proprie lacune in una disciplina in cui trova particolari difficoltà

- Migliorare le proprie strategie cognitive imparando dal tutor

Obiettivi educativi:

Per l'alunno tutor:

- Aumentare il senso di respondabilità e la sensibilità nei confronti delle problematiche degli alunni più deboli

- Rafforzare la motivazione e l'autostima

- Aumentare le proprie competenze

 

1


Elaborati

Pagine